La Mondadori interrompa la collaborazione con Massimiliano Parente

Massimiliano Parente, una frase indecente, oltraggiosa e incivile

 

La Mondadori interrompa la collaborazione con Massimiliano Parente

020.000
  14.536
 
14.536 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 20.000 firme.

La Mondadori interrompa la collaborazione con Massimiliano Parente

“Il crollo delle chiese però è divertente”, Massimiliano Parente (Post sul suo profilo Facebook del 30 ottobre 2016)

Con queste parole oltraggiose, lo Massimiliano Parente, scrittore e giornalista, commenta con un post di Facebook il crollo della Basilica di San Benedetto, durante i tragici eventi del 30 ottobre scorso, quando nuove scosse di terremoto hanno colpito Norcia e altri borghi della zona.

Indecenza senza pudore, quella di esprimere il suo odio contro la religione – altrimenti perché dire una simile cattiveria? – in un momento tragico per migliaia di persone e per quel popolo di cui, forse, dovrebbe sentirsi parte.

Sul sito di Parente si apprende che certe frasi non sono frutto solo di una momentanea, per quanto oscura mancanza di padronanza dei propri atti, ma una vera e propria premeditata impostazione “professionale”, se così si può dire: “Vivo per scrivere ciò che nessun altro può scrivere”, o che nessun altro ha l'indecenza di affermare.

Dopotutto è il ruolo di "uno scrittore irriverente": cioè di chi, "ribelle ad ogni valore", non si cura più della vita, della dignità altrui e lancia frasi, le più scabrose, all'unico scopo cui sacrificare tuttoe: l'attirare l'attenzione, di fatto solo questione di sales & marketing, di vendite.

 massimilianoparente_.png

Forse è questo a cui porta l'irreligiosità ideologica, a calpestare con orgogliosa presunzione ogni senso umano, ogni senso civico e quella pur minima pietà che porta ad avere compassione di ogni sofferenza anche di un animale.

Chiediamo alla Mondadori di interrompere la collaborazione con Massimiliano Parente. Basta firmare per inviare una email al repsonsabile dell'ufficio stampa.

+ Letter to:

Firma subito questa petizione!

 
Please enter your first name
Please enter your last name
Please enter your email
Please enter your country
Please enter your zip code
CitizenGO proteggerà la tua privacy e ti terrà informato su questa campagna e sulle altre.

La Mondadori cessi di collaborare con Massimiliano Parente

Al Responsabile dell'ufficio stampa, tv e radio della casa editrice Mondadori Francesca Gariazzo

Dottoressa Gariazzo,

nell'imminenza dei tragici eventi del 30 ottobre scorso, quando nuove scosse di terremoto hanno colpito duramente Norcia e altre località, sconvolgendo la vita di centinaia di connazionali, Massimiliano Parente - che con la casa editrice Mondadori ha pubblicato alcuni volumi - ha avuto l'indecenza di postare sul proprio profilo Facebook l'oltraggiosa frase “ Il crollo delle chiese però è divertente”,  commentando la foto della Cattedrale di Norcia ormai distrutta.

Se libertà di espressione e di “pensiero” significa ridursi all'insulto, all'oltraggio, ebbene questo deve essere colto come un segnale che qualcosa non va e occorre prendere serie prese di distanza interrompendo la collaborazione con chi non ha il minimo senso di civiltà e umanità.

Pertanto, chiedo alla Casa Editrice Mondadori di interrompere fin da ora ogni collaborazione con Massimiliano Parente, che forse "fa vendere", perché frasi come quella postata, proprio in quanto immorali, attirano l'attenzione: fanno marketing e fanno vendere. Ma nondimeno sono e restano una bassezza.

Cordialmente

La Mondadori interrompa la collaborazione con Massimiliano Parente

Firma subito questa petizione!

020.000
  14.536
 
14.536 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 20.000 firme.