Eterologa: prima i diritti del nascituro

Petizione a: Membri del Parlamento italiano

 

Eterologa: prima i diritti del nascituro

020.000
  16.854
 
16.854 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 20.000 firme.

Eterologa: prima i diritti del nascituro

Dopo la sentenza della Corte Costituzionale dello scorso 9 aprile 2014, in Italia non è in vigore nessuna legislazione in tema di fecondazione eterologa. La deregolamentazine selvaggia in questo contesto rende teoricamente possibili situazioni inquietanti, come la compravendita di gameti, la maternità surrogata, la selezione di caratteri somatici del nascituro.
 
La fecondazione eterologa, di per sé, rappresenta una grave minaccia per la dignità umana e i diritti del nascituro. Dopo la sentenza della Corte, il parlamento è comunque costretto a legiferare per porre fine a questa situazione di caos.
 
Chiediamo al Parlamento, nel suo lavoro di regolamentazione della fecondazione eterologa, di includere i seguenti concetti minimi:
 
1- La tracciabilità dei donatori e la loro iscrizione in un registro unico nazionale, così da garantire il diritto del nascituro a conoscere l'identità dei propri genitori biologici.
 
2- L'impossibilità, da parte dei genitori, di determinare le caratteristiche fenotipiche e somatiche del nascituro (incluso il color della pelle), per evitare derive razziste ed eugenetiche di questa pratica.
 
3- L'impossibilità di acquistare o vendere gameti ed embrioni e il divieto di ricorrere a fecondazione eterologa a pagamento all'estero.
 
Solo queste linee guida possono limitare i danni di una pratica già enormemente problematiche e lesiva dei diritti e della dignità del nascituro.
+ Letter to:

Firma subito questa petizione!

 
Please enter your first name
Please enter your last name
Please enter your email
Please enter your country
Please enter your zip code
Per firmare seleziona una voce:
Trattiamo i tuoi dati personali in conformità con la nostra Informativa sulla privacy e ai nostri Termini di servizio.Firmando la presente accetta i Termini di Uso e la Policy della Fondazione CitizenGO, e accetta di ricevere in futuro altre comunicazioni sulle nostre attività e campagne. Può ritirare il consenso prestato in qualsiasi momento e senza alcun impegno. Grazie.

Eterologa: prima i diritti del nascituro

Gentili onorevoli,

la necessità di legiferare in merito al tema della fecondazione eterologa impone la tutela dei diritti del nascituro. Una legge in questo ambito deve prevedere:

1- La tracciabilità dei donatori e la loro iscrizione in un registro unico nazionale.
 
2- L'impossibilità, da parte dei genitori, di determinare le caratteristiche fenotipiche e somatiche del nascituro.
 
3- L'impossibilità di acquistare o vendere gameti ed embrioni e il divieto di ricorrere a fecondazione eterologa a pagamento all'estero.
[Il tuo nome]

Eterologa: prima i diritti del nascituro

Firma subito questa petizione!

020.000
  16.854
 
16.854 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 20.000 firme.