La Giunta del Comune di Milano non deve assegnare nessuna Moschea di Milano ai fondamentalisti islamici del CAIM

Destinatario: assessore Pierfrancesco Majorino

 

La Giunta del Comune di Milano non deve assegnare nessuna Moschea di Milano ai fondamentalisti islamici del CAIM

02.000
  1.248
 
1.248 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 2.000 firme.

La Giunta del Comune di Milano non deve assegnare nessuna Moschea di Milano ai fondamentalisti islamici del CAIM

Appresa la comunicazione fatta dall'Assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino, e dall'Assessore all'Urbanistica, Ada Lucia De Cesaris, durante la commissione consiliare di martedì 7 ottobre, in cui tra le aree messe a bando per la realizzazione di luoghi di culto viene annoverata anche via Sant'Elia, in particolare lo spazio antistante all'ex Palasharp, i sottoscritti esprimono in merito una ferma contrarietà, in quanto: 

- non risponde ad una esigenza reale, poiché nella zona del Gallaratese QT8 e San Siro non c’è una presenza rilevante di musulmani come in altre parti di Milano (es. Viale Jenner), e tale da giustificare la costruzione della Moschea;

- detta area è già oggetto di interesse da parte del Coordinamento associazioni islamiche di Milano (Caim) che, come riportato da alcuni articoli di stampa, avrebbe a suo tempo già presentato al Comune un proprio progetto;

- il Caim è una realtà molto controversa, discussa per la sua continuità ideologica con l'organizzazione fondamentalista dei Fratelli musulmani. Già nella nostra città ha invitato a predicare nell'estate 2013 l'Imam Al Bustanji, visibile su youtube mentre in una tv mediorientale racconta di incoraggiare bambini palestinesi ad azioni di terrorismo contro Israele. Ha persino accolto Musa Cerantonio, noto alle autorità internazionali per girare il globo in cerca di adepti per combattere il jihad in Siria contro il regime di Bashar al-Assad;

- come dichiarato dallo stesso coordinatore del Caim, i finanziamenti per realizzare la moschea nel nostro quartiere potrebbero giungere dal Qatar, unico paese del Golfo che non ha dichiarato fuori legge i Fratelli musulmani, e che per tale motivo si è inimicato le altre nazioni arabe della penisola;

- la legittimazione che Caim e Qatar otterrebbero, con la eventuale realizzazione di una loro moschea, espone la Milano di Expo 2015 al rischio di importare nella nostra città e nel nostro quartiere conflitti esterni e tutti relativi al mondo arabo, dai quali non sono certo estranei i venti di guerra che soffiano in medioriente.

I sottoscritti sono persone pacifiche, pronte ad accogliere chiunque, sebbene nel rispetto delle nostre leggi e della nostra cultura. Noi desideriamo vivere in pace, anche fra persone appartenenti a etnie e confessioni differenti, come del resto i tanti cittadini di fede musulmana presenti a Milano.

Non vogliamo, invece, dare ospitalità a chi strumentalizza la religione per propri progetti politici e sostiene e diffonde una ideologia intollerante che minaccia alla radice il desiderio di pace che muove ciascuno dei sottoscrittori.

PERTANTO CHIEDIAMO ALLA GIUNTA DEL COMUNE DI MILANO DI NON ASSEGNARE L'AREA DI VIA SANT'ELIA

Chiediamo quindi che tutti coloro che si oppongono al fondamentalismo religioso e vogliono esprimere la propria contrarietà alla decisione presa dall'Assessore Majorino, di assegnare un luogo di culto come una Moschea a violenti, a pericolosi fanatici e ai predicatori legati al terrorismo islamico, di firmare questa petizione e diffonderla nei propri ambienti

Questa petizione è stata creata da un cittadino o un'associazione non affiliati a CitizenGO. CitizenGO non è quindi responsabile dei suoi contenuti.
+ Letter to:

Firma subito questa petizione!

 
Please enter your first name
Please enter your last name
Please enter your email
Please enter your country
Please enter your zip code
Per firmare seleziona una voce:
Trattiamo i tuoi dati personali in conformità con la nostra Informativa sulla privacy e ai nostri Termini di servizio.Firmando la presente accetta i Termini di Uso e la Policy della Fondazione CitizenGO, e accetta di ricevere in futuro altre comunicazioni sulle nostre attività e campagne. Può ritirare il consenso prestato in qualsiasi momento e senza alcun impegno. Grazie.

Non assegnare la moschea ai fondamentalisti

La Giunta del Comune di Milano non deve assegnare nessuna Moschea di Milano ai fondamentalisti islamici del CAIM

[Il tuo nome]

La Giunta del Comune di Milano non deve assegnare nessuna Moschea di Milano ai fondamentalisti islamici del CAIM

Firma subito questa petizione!

02.000
  1.248
 
1.248 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 2.000 firme.