RIMOZIONE IMMEDIATA DEI MANIFESTI DEL GAY VILLAGE

Destinatario: Sindaco di Roma Virginia Raggi

 

RIMOZIONE IMMEDIATA DEI MANIFESTI DEL GAY VILLAGE

05.000
  2.877
 
2.877 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 5.000 firme.

RIMOZIONE IMMEDIATA DEI MANIFESTI DEL GAY VILLAGE


Il Sindaco Virginia Raggi ordini la rimozione delle gigantografie di due uomini che si baciano per pubblicizzare il gay village a Roma, calpestando la sensibilità individuale dei bambini, del credo religioso e soprattutto non rispettando il diritto e la libertà educativa dei genitori!


Nelle ultime settimane stiamo assistendo turbati e impotenti ad una vera e propria invasione e colonizzazione ideologica, messa in atto dalla campagna pubblicitaria per la sponsorizzazione del Gay Village a Roma. La capitale è letteralmente invasa da manifesti, gigantografie e autobus pubblicitari rappresentanti immagini esplicite e dirette di due uomini che si baciano.

Molti genitori in questi giorni ci hanno contattato per domandarci perché sopportare in silenzio una campagna pubblicitaria così invasiva e provocatoria per sponsorizzare un evento che può essere pubblicizzato anche senza porre in primo piano immagini così dirette

Accogliamo la richiesta di questi genitori, Ritenendo anche noi che l’ostentazione così esplicita di contenuti delicati e che risultano lesivi della libertà individuale, educativa e del credo religioso non sia tollerabile. Questi manifesti non rispettano diversi diritti che invece il regolamento delle affissioni del comune di Roma dovrebbe garantire!

Proprio recentemente infatti è stata ordinata e applicata la rimozione di manifesti, regolarmente autorizzati e affissi, per conto dell’Associazione Pro Vita e poi della Fondazione Citizen Go Italia, riguardanti la sensibilizzazione al tema dell’aborto e dell’aborto selettivo come barbara pratica di Femminicidio in molte parti del mondo.

Questi manifesti non contenevano né immagini esplicite, violente o lesive di alcuna libertà ma, appellandosi al medesimo regolamento comunale sulle affissioni, i nemici della libertà di espressione sono riusciti a farli rimuovere repentinamente.

Siamo convinti che il diritto dei genitori di poter liberamente scegliere quando e come parlare ai loro figli di un tema così delicato come l’omosessualità vada tutelato e rispettato, così come vada rispettata la sensibilità individuale di ogni bambino, soprattutto riguardo a tematiche così importanti e contro l’utilizzo di immagini così esplicite e che possono turbare i più piccoli. Questi manifesti non rispettano altresì la libertà e la sensibilità dei diversi credi religiosi e culturali in merito al tema dell’omosessualità. Basterebbe semplicemente sponsorizzare questi eventi in programma a Roma senza l’utilizzo di tali immagini! 

È per questo che centinaia di famiglie e genitori si sono già mosse per protestare e richiedere la rimozione di questi manifesti. Generazione Famiglia chiede con questa petizione al Sindaco di Roma, Virginia Raggi, di applicare in maniera equilibrata e imparziale la normativa sulle affissioni comunali e di far rimuovere subito questi manifesti, soprattutto per difendere la sensiblizzazione dei cittadini più piccoli, che dovrebbero essere i primi ad essere tutelati.

 

+ Letter to:

Firma subito questa petizione!

 
Please enter your first name
Please enter your last name
Please enter your email
Please enter your country
Please enter your zip code

Destinatario: Sindaco di Roma Virginia Raggi

Chiediamo al Sindaco di Roma di garantire che il regolamento delle affissioni comunali di Roma sia applicato imparzialmente e vengano rimossi i manifesti che sponsorizzano l’evento del Gay Village a Roma, violando esplicitamente la libertà educativa dei genitori, la sensibilità dei bambini e la libertà religiosa dei cittadini romani!

Cordialmente

RIMOZIONE IMMEDIATA DEI MANIFESTI DEL GAY VILLAGE

Firma subito questa petizione!

05.000
  2.877
 
2.877 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 5.000 firme.