MANTENERE LA PROMESSA DI RIPULIRE L’ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI RELIGIOSE DA ORGANIZZAZIONI FONDAMENTALISTE

Destinatario: Comune di Milano - assessore Pierfrancesco Majorino

 

MANTENERE LA PROMESSA DI RIPULIRE L’ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI RELIGIOSE DA ORGANIZZAZIONI FONDAMENTALISTE

0500
  402
 
402 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 500 firme.

MANTENERE LA PROMESSA DI RIPULIRE L’ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI RELIGIOSE DA ORGANIZZAZIONI FONDAMENTALISTE

SI CHIEDE ALL’ASSESSORE PIERFRANCESCO MAJORINO DI PROVVEDERE TEMPESTIVAMENTE A RIPULIRE L’ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI RELIGIOSE DA ORGANIZZAZIONI FONDAMENTALISTE ISCRITTE NELLE BLACK LIST DI GOVERNI ALLEATI CON CONSEGUENTE LORO ESCLUSIONE DALL’ASSEGNAZIONE DI AREE PER EDIFICARE LUOGHI DI CULTO

In data 7 maggio 2015 sono state aperte le buste presentate dalle associazioni richiedenti le aree messe a disposizione dal bando comunale per l’edificazione di luoghi di culto.
Figurano per l’area del Palasharp associazioni islamiche come Millî Görüs, presente nella black list del Ministero degli Interni della Germania, come si può leggere a pagina 249 dell'edizione 2013 del Rapporto annuale sulla sicurezza, nonché l’Istituto Culturale di viale Jenner che il Dipartimento del Tesoro statunitense definì "la principale base di al-Qaeda in Europa", come riportò il Washington Post del 13 ottobre 2001.
L’assessore Majorino, sollecitato al riguardo, aveva dichiarato nella seduta del Consiglio Comunale del 12 Gennaio 2015 :
“saremo tutti in tempo per impedire la partecipazione al bando o a ripulire l’albo fino all’ultimo giorno possibile, … nessuno deve sottovalutare i rischi … di propaganda connessa alle teorie del fondamentalismo, quindi senza ovviamente neanche pensare a legami con azioni del terrore ed anche semplicemente sul piano culturale, noi dobbiamo contrastare la proliferazione in tutti i modi"                                       
Apprendiamo che così non è stato. Ancora una volta non si è mantenuto fede a quanto promesso.
Oltre a non aver preso in considerazione le istanze dei comitati e dei cittadini, nonché dello stesso C.d.Z. che a più riprese hanno evidenziato le enormi criticità logistiche/infrastrutturali e ambientali parlando di crimine urbanistico, la giunta e l’assessore non tutelano la comunità e i cittadini neppure sotto il profilo della sicurezza.
Ci chiediamo come sia ammissibile, in un contesto delicato quale quello l’attuale, legittimare interlocutori vicini al fondamentalismo islamico e all'islamismo politico, assegnando loro ben 5000 m2 in una zona ad alta visibilità e a spese dei cittadini (per un irrisorio canone di 2000€ anno). 
Ci chiediamo come sia possibile ipotizzare un percorso di dialogo e di rispetto reciproco, anche a livello di zona, con componenti di matrice radicale onde evitare fenomeni futuri di ghettizzazione e di stravolgimento del tessuto socio- demografico.
 
CHIEDIAMO QUINDI CON VIGORE CHE L’ASSESSORE MAJORINO MANTENGA LA PAROLA E NON CONCEDA AREE PUBBLICHE AD ASSOCIAZIONI ISCRITTE NELLE BLACK LIST DI PAESI ALLEATI E RICONDUCIBILI ALL'ISLAMISMO RADICALE
 

 
Per saperne di più:
 
+ Letter to:

Firma subito questa petizione!

 
Please enter your first name
Please enter your last name
Please enter your email
Please enter your country
Please enter your zip code
Per firmare seleziona una voce:
Trattiamo i tuoi dati personali in conformità con la nostra Informativa sulla privacy e ai nostri Termini di servizio.Firmando la presente accetta i Termini di Uso e la Policy della Fondazione CitizenGO, e accetta di ricevere in futuro altre comunicazioni sulle nostre attività e campagne. Può ritirare il consenso prestato in qualsiasi momento e senza alcun impegno. Grazie.

Sicurezza a Milano

CHIEDO DI MANTENERE LA PROMESSA DI RIPULIRE L’ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI RELIGIOSE DA ORGANIZZAZIONI FONDAMENTALISTE

[Il tuo nome]

MANTENERE LA PROMESSA DI RIPULIRE L’ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI RELIGIOSE DA ORGANIZZAZIONI FONDAMENTALISTE

Firma subito questa petizione!

0500
  402
 
402 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 500 firme.