Libertà per Pervaiz Masih, l'ennesimo cristiano pakistano perseguitato

Petizione a: presidente del Pakistan, Mamnoon Hussain

 

Libertà per Pervaiz Masih, l'ennesimo cristiano pakistano perseguitato

0100.000
  75.597
 
75.597 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 100.000 firme.

Libertà per Pervaiz Masih, l'ennesimo cristiano pakistano perseguitato

Ancora un cristiano perseguitato in Pakistan. Ancora con la falsa accusa di blasfemia, che prevede per i colpevoli la pena di morte. Pervaiz Masih, un uomo pakistano di religione cristiana, è chiuso in carcere nel suo Paese dal 2 settembre. Alcuni suoi concorrenti in affari (Masih è un poccolo commerciante di sabbia e mattoni) stanno utilizzando la falsa accusa di blasfemia per impedirgli di lavorare.

Le accuse sono completamente infondate, ma nel frattempo Masih e la sua famiglia sono in pericolo: l'uomo è in carcere con un'accusa che può comportare la pena di morte, mentre i suoi fmailiari sono già stati minacciati da alcuni vicini integralisti, che si sono ripromessi di bruciarli vivi per strada. Secondo la testimonianza dell'avvocato di Masih, gli integralisti musulmani vogliono, in tal modo, anticipare le fiamme dell'inferno, a cui è destinato chi commette blasfemia.

Abbiamo fatto tutto ciò che potevamo per Asia Bibi (il cui caso è molto simile a quello di Masih), fino alla recente sospensione della pena di morte. Ora è importante darci da fare per quest'ultimo caso, perché Pervaiz Masih e la sua famiglia non debbano sopportare le sofferenze e le angosce di Asia e dei suoi parenti.

Quando l'uomo e la sua famiglia, viste le continue minacce, si sono dovuti nascondersi in un villaggio vicino, la polizia (invece di proteggerli e garantirne la sicurezza) si è schierata dalla parte dei loro persecutori, addirittura picchiando brutalmente le due sorelle di Masih, una delle quali incinta.

Grazie al lavoro dell'organizzazione "The Voice", la famiglia di Masih è ora al sicuro in un altro villaggio. Anche noi vogliamo far ela nostra parte. Firma questa petizione, per chiedere al presidente pakistano Mamnoon Hussain la liberazione di Masih e la garanzia di una vita sicura per la sua famiglia.

+ Letter to:

Firma subito questa petizione!

 
Please enter your first name
Please enter your last name
Please enter your email
Please enter your country
Please enter your zip code
Per firmare seleziona una voce:
Trattiamo i tuoi dati personali in conformità con la nostra Informativa sulla privacy e ai nostri Termini di servizio.Firmando la presente accetta i Termini di Uso e la Policy della Fondazione CitizenGO, e accetta di ricevere in futuro altre comunicazioni sulle nostre attività e campagne. Può ritirare il consenso prestato in qualsiasi momento e senza alcun impegno. Grazie.

Libertà per Pervaiz Masih e la sua famiglia

All'attenzione del presidente Mamnoon Hussain.

Pervaiz Masih e la sua famiglia, accusati ingiustamente di blasfemia solo perché cristiani, stanno suvbendo una vera e propria persecuzione religiosa, l'ennesima che riguarda i cristiani nel Paese.

A quanto risulta, le autorità locali sono state protagoniste di abusi di potere e non hanno fatto nulla per proteggere e tutelare Masih. L'uomo e la sua famiglia sono in costante pericolo, dato che alcuni radicali musulmani hanno minacciato di bruciarli vivi.

Le chiediamo il rilascio immediato di Masih e di garantire protezione e sicurezza alla sua famiglia.

[Il tuo nome]

Libertà per Pervaiz Masih, l'ennesimo cristiano pakistano perseguitato

Firma subito questa petizione!

0100.000
  75.597
 
75.597 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 100.000 firme.