Protestiamo contro la fecondazione eterologa!

Destinatario: Prof. Gaetano Silvestri

 

Protestiamo contro la fecondazione eterologa!

050.000
  22.349
 
22.349 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 50.000 firme.

Protestiamo contro la fecondazione eterologa!

Con la sentenza del 9 aprile 2014 la Corte Costituzionale ha introdotto in Italia la possibilità di accedere alla fecondazione eterologa.

Questa sentenza cancella così in un sol colpo la volontà popolare circa questo tema, che i cittadini italiani espressero chiaramente nel referendum del giugno 2005.

La Corte Costituzionale, oltre ad essersi arrogata il diritto a legiferare – diritto riservato al Parlamento -, non ha minimamente tenuto in considerazione il diritto del nascituro ad avere due figure genitoriali e non tre come di fatto avviene in caso di fecondazione eterologa.

L’articolo 29 della nostra Carta Costituzionale, infatti, indica quale famiglia di diritto quella società naturale fondata sul matrimonio formata da due sole figure genitoriali.

Gianfranco Amato, Presidente dei Giuristi per la Vita inoltre afferma:

“Non tiene, poi, l’obiezione secondo cui occorreva porre fine al fenomeno del cosiddetto “turismo procreativo”, ovvero il fatto che alcuni nostri concittadini fossero costretti a recarsi all’estero per ricorrere alla fecondazione eterologa. Non convince, innanzitutto, il principio: il fatto che alcuni italiani si rechino all’estero per svolgere attività illecite, non significa che tali attività debbano diventare lecite in Italia, per evitare la trasferta a quei cittadini. Un’attività che il nostro ordinamento giuridico considera illecita deve rimanere tale, indipendentemente dal fatto che in altri Paesi sia considerata perfettamente lecita".

In definitiva la sentenza emessa dalla Corte Costituzionale circa la fecondazione eterologa non solo non è condivisibile nella sostanza, ma annulla di fatto il diritto del Parlamento di legiferare la sovranità popolare in un sistema democratico e il diritto del nascituro ad avere due sole figure genitoriali.

Ogni singola firma della petizione sarà inviata tramite e-mail al Prof. Gaetano Silvestri, Presidente della Corte Costituzionale.

 

+ Letter to:

Firma subito questa petizione!

 
Please enter your first name
Please enter your last name
Please enter your email
Please enter your country
Please enter your zip code
Per firmare seleziona una voce:
Trattiamo i tuoi dati personali in conformità con la nostra Informativa sulla privacy e ai nostri Termini di servizio.Firmando la presente accetta i Termini di Uso e la Policy della Fondazione CitizenGO, e accetta di ricevere in futuro altre comunicazioni sulle nostre attività e campagne. Può ritirare il consenso prestato in qualsiasi momento e senza alcun impegno. Grazie.

Destinatario: Prof. Gaetano Silvestri

Egr. Presidente della Corte Costituzionale, Prof. Gaetano Silvestri,

Egr. Presidente della Repubblica Italiana, On. Giorgio Napolitano,

con la presente desidero esprimerVi tutto il mio sdegno per la recente sentenza della Corte Costituzionale che ha introdotto nel nostro Paese la fecondazione eterologa.

E’ inaccettabile che la sentenza del 9 aprile 2014 della Corte Costituzionale cancelli di fatto l’esito di un referendum popolare, dopo che, con sentenza del 13 gennaio del 2005, la stessa Corte ne aveva sentenziato l’ammissibilità!

La sovranità nell'attuale sistema democratico spetta al popolo, che lo esercita attraverso il Parlamento, e non al potere Giudiziario, che traccia così la strada verso un vero e proprio Stato di Polizia! 

[Il tuo nome]

Protestiamo contro la fecondazione eterologa!

Firma subito questa petizione!

050.000
  22.349
 
22.349 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 50.000 firme.