Aggiornamento sul Coronavirus: io mi impegno!

Rimaniamo uniti!

 

Aggiornamento sul Coronavirus: io mi impegno!

0100.000
  79.949
 
79.949 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 100.000 firme.

Aggiornamento sul Coronavirus: io mi impegno!

Molte persone in tutto il mondo sono preoccupate per la propagazione del COVID-19 (Coronavirus) e per le misure straordinarie assunte dai governi. Tutto ciò ha rivoluzionato e limitato le nostre vite.

Al momento, molte città e metropoli sono paralizzate, le chiese, le scuole, i negozi e i ristoranti sono chiusi… Il colpo all’economia di milioni di famiglie sarà devastante.

In Italia abbiamo promosso una campagna di raccolta firme affinché il Governo si impegnasse a sostenere le famiglie in difficoltà. Il nuovo Decreto “Cura Italia” ha risposto parzialmente alle nostre richieste. Ringraziamo tutti i cittadini che hanno partecipato alla nostra petizione.

Noi di CitizenGO non siamo immuni a questo tempo. Dall’Italia alla Spagna, dalla Polonia agli Stati Uniti, ogni membro della nostra squadra sta vivendo in questo preciso istante una realtà differente. Ma, anche in questo momento di crisi, rimaniamo attivi e pronti a sostenerci l’uno con l’altro, ma soprattutto vigili nella difesa dei nostri valori. Noi ci siamo!

E ancora più importante, ci sei tu!

Fai parte di 12.5 milioni di cittadini attivi in tutto il mondo. 12.5 milioni che, come te, firmano e condividono le nostre petizioni. 12.5 milioni di persone sparse in ogni angolo del mondo. Tanto distanti, tanto diversi, ma così uniti...

La realtà in ogni paese è diversa, ma la responsabilità è la stessa.

Nonostante questa crisi globale e questo stop forzato, i promotori dell’aborto non sembrano fermarsi, così come i promotori dell’agenda LGBTQ e coloro che vogliono imporre l’ideologia gender.

Ecco perchè spero che ti unirai a noi nel firmare un impegno speciale per i cittadini attivi di CitizenGO da assumere in questo tempo particolare.

Questo impegno consiste in pochi e semplici punti. Ciascuno di noi si impegna a:

1. Pregare per la guarigione dei malati, per la salute e la protezione dei non malati (specialmente per quella degli operatori sanitari) e per il discernimento dei governanti in questo momento di crisi.

2. Prestare una particolare attenzione e cura per gli anziani, sia della nostra famiglia che tra i nostri amici e conoscenti. In tutto il mondo gli effetti peggiori del virus sono riscontrati tra gli anziani e gli ammalati, oltre al fatto che molti di essi vivono in isolamento, soffrendo la solitudine e l’angoscia. Chiama regolarmente coloro che ti sono più vicini e che sai possano essere più vulnerabili, assumendo tutte le precauzioni necessarie per evitare un possibile contagio (il virus si trasmette anche tramite persone che apparentemente non ne riscontrano i sintomi). Offri la tua assistenza quando è necessario, facendo la spesa e aiutando queste persone, sempre nel rispetto delle regole sanitarie.

3. Ricordare di salutare con un particolare ringraziamento ogni operatore sanitario che incontriamo, ed ogni agente addetto alla sicurezza. Loro sono in prima linea per le cure e per contrastare il virus e la sua diffusione. È bene ricordarci sempre del loro coraggio in questo momento.

4. Rimanere attivo assieme a CitizenGO. La situazione di paralisi mondiale spinge i governi ad approvare e compiere ingenti spese e azioni evitando qualsiasi dibattito. In un momento di confusione come questo, molti potrebbero approfittarsi della situazione per emanare e promuovere leggi contrarie ai nostri valori. Abbiamo bisogno che TU rimanga attivo al nostro fianco!

Ti chiediamo quindi di firmare questo impegno con CitizenGO, affinché possiamo essere sicuri di poter contare su di te per contrastare la cultura della morte che non riposa mai.

Poter contare sul tuo impegno, in un momento come questo, è fondamentale per noi. È necessario che ogni cittadino rimanga attivo. I sostenitori delle ideologie più disparate sono sempre in agguato. Esempi lampanti ne abbiamo sempre. Qualche giorno fa, l’Assessore alla “cultura” del III Municipio di Roma affermava che gli effetti del proibizionismo (riferendosi all’impossibilità di rifornirsi di “roba” quale fumo, erba, coca ed eroina) in questo momento di pandemia, stanno avendo “gravi” conseguenze sui tossicodipendenti e sugli usuari (chiamasi effetti da disintossicazione) e che dunque, sarebbe meglio promuovere il valore dell’antiproibizionismo. Oppure, sempre da una conosciuta cerchia di intellettuali, si possono ascoltare discorsi riguardanti “i diritti civili del contagio”, o discorsi di totale disprezzo verso i nostri anziani (padri, madri, nonni), particolari soggetti a rischio morte per il contagio e che, secondo questi promotori della cultura dello scarto, sarebbero sacrificabili. Come puoi vedere, i sostenitori della cultura della morte sono sempre attivi...

Ma non solo in Italia… Negli Stati Uniti i Democratici, alla Camera dei Rappresentanti, hanno tentato di abusare di un decreto legge destinato a sostenere la lotta contro il Coronavirus da parte del Governo Federale per includere disposizioni a favore degli aborti finanziati dal Governo. In Nuova Zelanda, il Primo Ministro Jacinda Ardern ha sostenuto l’infanticidio, le consulte pro-aborto via Facebook e molto altro, mentre il Parlamento della Nuova Zelanda una delle leggi contro la vita più dure che abbiamo mai visto per sostenere l’aborto! Mentre nel Regno Unito, il governo conservatore di Boris Johnson sta tentando di forzare le politiche sull’aborto nei confronti della popolazione dell’Irlanda del Nord. 

SI, FARÒ LA MIA PARTE: Firma ed impegnati con noi per sconfiggere il virus e per difendere i nostri valori.

+ Letter to:

Firma subito questa petizione!

 
Please enter your first name
Please enter your last name
Please enter your email
Please enter your country
Please enter your zip code
Per firmare seleziona una voce:
Trattiamo i tuoi dati personali in conformità con la nostra Informativa sulla privacy e ai nostri Termini di servizio.Firmando la presente accetta i Termini di Uso e la Policy della Fondazione CitizenGO, e accetta di ricevere in futuro altre comunicazioni sulle nostre attività e campagne. Può ritirare il consenso prestato in qualsiasi momento e senza alcun impegno. Grazie.

My SignIt

Questo impegno consiste in pochi e semplici punti. Ciascuno di noi si impegna a:

1. Pregare per la guarigione dei malati, per la salute e la protezione dei non malati (specialmente per quella degli operatori sanitari) e per il discernimento dei governanti in questo momento di crisi.

2. Prestare una particolare attenzione e cura per gli anziani, sia della nostra famiglia che tra i nostri amici e conoscenti. In tutto il mondo gli effetti peggiori del virus sono riscontrati tra gli anziani e gli ammalati, oltre al fatto che molti di essi vivono in isolamento, soffrendo la solitudine e l’angoscia. Chiama regolarmente coloro che ti sono più vicini e che sai possano essere più vulnerabili, assumendo tutte le precauzioni necessarie per evitare un possibile contagio (il virus si trasmette anche tramite persone che apparentemente non ne riscontrano i sintomi). Offri la tua assistenza quando è necessario, facendo la spesa e aiutando queste persone, sempre nel rispetto delle regole sanitarie.

3. Ricordare di salutare con un particolare ringraziamento ogni operatore sanitario che incontriamo, ed ogni agente addetto alla sicurezza. Loro sono in prima linea per le cure e per contrastare il virus e la sua diffusione. È bene ricordarci sempre del loro coraggio in questo momento.

4. Rimanere attivo assieme a CitizenGO. La situazione di paralisi mondiale spinge i governi ad approvare e compiere ingenti spese e azioni evitando qualsiasi dibattito. In un momento di confusione come questo, molti potrebbero approfittarsi della situazione per emanare e promuovere leggi contrarie ai nostri valori. Abbiamo bisogno che TU rimanga attivo al nostro fianco!

[Il tuo nome]

Aggiornamento sul Coronavirus: io mi impegno!

Firma subito questa petizione!

0100.000
  79.949
 
79.949 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 100.000 firme.