Sosteniamo la libertà religiosa in Sudan

Sostieni il governo del cambiamento in Sudan!

 

Sosteniamo la libertà religiosa in Sudan

urgent
0100.000
  98.703
 
98.703 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 100.000 firme.

Sosteniamo la libertà religiosa in Sudan

+URGENTE+

Dal 1983 in Sudan è stata imposta la sharia con l'istituzione di corti speciali per processare i non musulmani, in particolare i cristiani. Molti cittadini sono stati perseguitati e condannati a morte a causa della loro fede in Cristo.

Ma oggi in Sudan le cose potrebbero cambiare!

Grazie al coraggio dell’economista Abdalla Hamdok, primo ministro del governo di unità nazionale nato dalle ceneri del trentennale regime di Omar Hassan al-Bashir, la libertà religiosa e il rispetto dei diritti umani potrebbero diventare realtà in Sudan..

La maggioranza dei sudanesi apprezza enormemente questo nuovo vento di libertà, ma una parte minoritaria della popolazione costituita da tradizionalisti legati ai vecchi schemi integralisti sta tentando in tutti i modi di ostacolare il cambiamento.

È necessario far sentire concretamente al Governo Sudanese il nostro sostegno affinché si renda conto che il percorso intrapreso a tutela di diritti fondamentali come la libertà religiosa non sta passando inosservato agli occhi del mondo.

Così come già fatto dal Governo degli Stati Uniti e d'Israele, anche noi dobbiamo sostenere il Governo Sudanese in questo processo di cambiamento.

Ecco quali sarebbero gli epocali cambiamenti che questo nuovo governo vorrebbe integrare nel paese:

  1. Abolizione dell’Islam come religione di Stato
  2. Abolizione della pena di morte per chi cambia religione ed abbandona l’Islam, cancellato dal codice penale il reato di apostasia
  3. Approvazione del decreto per la Libertà Religiosa di tutti i fedeli e le chiese nel paese
  4. Divieto di matrimonio di bambine e la messa al bando della infibulazione
  5. Assegnazione alle Chiese di terreni per la costruzione di edifici di culto cristiani

Queste misure importanti e coraggiose prese dalla Giunta di transizione del paese sono state apprezzate non solo dai Vescovi delle Chiese cattoliche, copte ed evangeliche ma anche dalla Amministrazione USA che ha deciso nei giorni scorsi di togliere il Sudan, dopo 25 anni, dalla lista nera dei paesi terroristi nei quali la libertà religiosa è impedita.

Ma esistono nel paese molti gruppi di islamisti legati al vecchio regime che tentano in ogni modo di boicottare le riforme e distruggere il nuovo clima di libertà dei cittadini e delle comunità cristiane.

Non permettiamo che le pressioni di questi gruppi impediscano questo epocale cambiamento!

Firma anche tu per sostenere il rispetto dei diritti umani, la libertà religiosa e la tutela dei diritti delle bambine e delle donne.

+ Letter to:

Firma subito questa petizione!

 
Please enter your email
Please enter your first name
Please enter your last name
Please enter your country
Please enter your zip code
Per firmare seleziona una voce:

Al Presidente del Consiglio Sovrano del Sudan, Abdel Fattah Abdelrahman Burhan

Chi ha firmato questa petizione internazionale, vuole portare la propria solidarietà all’azione del suo Governo in tema di diritti umani, libertà di religione e libertà di pensiero.

Noi crediamo fortemente che la libertà di espressione in tutte le sue forme e il rispetto dei diritti umani siano valori imprescindibili sui quali fondare una moderna grande democrazia, siamo certi che la strada che il Sudan da Lei guidato ha imboccato, porterà ad un futuro migliore per il suo popolo .

Tutti i cambiamenti epocali, come quelli fatto da voi, incontrano resistenze e nemici sia interni che esterni ma volevamo farle sapere che anche da lontano moltissime persone hanno apprezzato la sua opera riformatrice e guardano con grande interesse il vostro Paese .

Nell’esprimerle la nostra stima, le chiediamo di continuare sulla strada della modernizzazione che porterà senza dubbio il Sudan ad essere il Paese di riferimento di tutta l’area geografica, ancor più di quanto lo sia già ora.

Noi nelle nostre conferenze e pubblicazioni portiamo spesso il Sudan ad esempio della nuova era che sta iniziando per lo sviluppo autonomo dell’Africa sotto la luce della libertà e del rispetto dei diritti umani fondamentali.

Noi siamo con Voi !

[Il tuo nome]

Sosteniamo la libertà religiosa in Sudan

Firma subito questa petizione!

0100.000
  98.703
 
98.703 persone hanno firmato. Aiutaci a raggiungere l'obiettivo 100.000 firme.